LUIGI MARIANI

DIVANO VIOLINO

Il lavoro che ci ha donato Stradivari è stato contaminato dalla tecnologia e dalla modernità attuale, e in senso figurato è ripiombato sulla terra dal cielo”.

Questa l’ispirazione che ha portato a creare una prima opera, il divano violino, che unisce materiali differenti fra di loro, per stupire e colpire a livello visivo con cromie contrastanti, mettendo in risalto il fatto che il grande violino non è appoggiato sulla seduta, ma trapassa il cerchio della base con una lieve inclinazione per dare il senso del movimento.

SCHEDA TECNICA

La parte riccio e tastiera in legno: costruita con del multi laminare TABU bianco/nero (legno esposto anche in alcuni musei americani)

La seduta di base: rivestita con del PVC lucido color corallo.

Il corpo di violino: ricoperto con del PVC effetto struzzo, silver.

Le corde nere sono supportate da un asta d’acciaio inox e pioli attorcigliati con filo acciaio cromo lucido.

I piedi: in fusione d’alluminio.